Benvenuto Gennaio!

News

Inizia un nuovo anno e abbiamo tutti bisogno di iniziare con il piede giusto: qualche suggerimento per ammirare “fiori belli”


Siamo pronti per affrontare un nuovo anno?

Dal punto di vista meteorologico il mese di gennaio rappresenta un mese piuttosto buio e uggioso; ciò nonostante, ci sono tantissime piante che possono rendere più lieve, “colorato” e delicato questo nuovo inizio. Noi abbiamo scelto il “Bucaneve”, che fiorisce quando ancora la neve ammanta la terra.
Non dimentichiamo, inoltre, che a gennaio ci sono tantissime piante da coltivare, per il nostro orto famigliare: in questo breve articolo troverete qualche suggerimento sulle colture da piantare adesso

La star del mese: il Bucaneve, fiore della rinascita 

Fonte: Pixabay

Il Bucaneve, Galanthus nivalis, è una pianta perenne e bulbosa ed è una delle prime a sbocciare con l’inizio dell’anno nuovo. Appartiene alla famiglia delle Amaryllidaceae e il suo nome deriva da due parole greche: “gala”, che significa latte, e “anthos”, che significa fiore. Fiore bianco come il latte.
Rappresenta lo spirito della rinascita positivo: quando i suoi germogli iniziano a farsi strada nel terreno ancora freddo, la natura ci manda un messaggio molto profondo, ovvero, che anche nei momenti più bui e nelle situazioni più dure può sbucare qualcosa di buono.

E io che prima avevo solo ghiaccio nel petto
Piantai un bucaneve aspettando che fiorisse.

(Ernia)

Il Bucaneve è tutto da scoprire, con i suoi delicati petali color bianco crema che portano un senso di purezza e speranza. E, in questo momento storico, diciamo che ce ne è davvero bisogno. 
Ogni giardino può ospitare un Bucaneve: lo possiamo piantare in un angolo del nostro spazio verde, oppure coltivarlo all’interno di vasi e di contenitori. Per vederlo sbocciare a inizio anno, è preferibile piantare i bulbi in autunno oppure nel mese di marzo.
I Bucaneve, inoltre, sono più resistenti di quanto sembrino: lo sapevate che la temperatura nell’interno della campana è più elevata di due gradi rispetto alla temperatura esterna?
Questi fiori, nonostante la loro apparente fragilità, sono molto resistenti!

Lui era lì, così sottile e delicato e facile a spezzarsi, eppure così forte, nella sua giovanile bellezza, era lì in un mantello bianco e nastri verdi.

IL BUCANEVE, H. C. Andersen

Il mese di gennaio e la stagione invernale rappresentano una sfida alla quale non possiamo sottrarci, ma grazie a qualche piccolo consiglio riusciremo a non farci ingannare dai colori spenti, dai rami spogli e dall’atmosfera rarefatta di questa stagione!